domenica 7 ottobre 2012

Sono una secchiona.

Dopo una vita, lo ammetto.
Quello che so fare bene è imparare. Studiare. Conoscere. Ho un cervello decente che mi permette di capire, approfondire e di provarci gusto.
Ed è bellissimo conoscere un argomento, una parte del sapere universale; comprenderne l'essenza, la bellezza.
Arrivare ad avere una buona padronanza di un argomento è una delle cose più belle della vita, per me: immergersi e osservare tutto con occhi nuovi, ampliare gli orizzonti della propria mente.
La comprensione è qualcosa di grande e di bello, è il massimo arricchimento possibile. Prendere qualcosa di esterno e ignoto e renderlo una parte di sé, arrivando ad avere uno strumento in più per affrontare la vita.
Sono sopraffatta da questa bellezza.
Potrei imparare tantissime cose in vita mia, la vita è lunga; potrei non smettere mai. Ne ho la possibilità, volendo, non vedo ostacoli. E allo stesso tempo non potrò smettere mai, semplicemente perché sono fatta così. La libertà completa dagli impegni è quasi una tortura, ho bisogno di elaborare e assaporare. Sto meglio studiando che non facendolo.
Non penso sia una questione di intelligenza quanto di forza di volontà. Mi servirebbero come minimo altre due o tre lauree per soddisfare il mio bisogno di conoscere, e allo stesso tempo possono volerci giorni per convincermi ad iniziare a studiare, causa ovviamente la pigrizia.
E niente, la pigrizia in questo momento mi pare inaccettabile, mi pare un'eresia davanti a tutte le possibilità che mi si aprono se riesco a respingerla. Voglio diventare forte per riuscire a fare in tempo tutte le cose che vorrei fare.
La maggior parte della gente non può o non riesce a raggiungere un punto del genere (cristo, nessuno si prende otto lauree in vita sua), o per un basso livello di istruzione che semplicemente non fa mai raggiungere il piacere della conoscenza, o per un interesse nella conoscenza stessa di gran lunga inferiore a quello dedicato alle altre cose da fare nella vita (comprendendo tra queste l'essere pigri).
Io non voglio essere così, ma è pesante, è tanto pesante.
Eppure sarebbe troppo figo.
Voglio imparare il coreano.